Sorbo coltivazione


Come si coltiva il Sorbo domestico? Quando fiorisce e come si moltiplica? Esposizione, terreno, concimazione, innaffiature, potatura. Quando raccogliere le sorbe? Come farle maturare? Usi in cucina, in fitoterapia, in cosmesi e calorie delle sorbe.

Sorbo-coltivazione



Caratteristiche generali del Sorbo (Sorbus L. domestica)

Il sorbo è un albero a foglia caduca della famiglia delle Rosaceae diffuso allo stato rustico in molti paesi europei ed asiatici.

La pianta, longeva e alta mediamente 15 metri, è provvista di un robusto e profondo apparato radicale, da un tronco eretto, ricoperto da una spessa corteccia di colore grigio – marrone, una chioma espansa e variamente ramificata.

Sorbo-corteccia

Sui rami, all’inizio della ripresa vegetativa, compaiono lunghe foglie verdi, alterne e lanceolate con apice a punta e margini dentati.

Durante il periodo della fioritura alla base delle ascelle fogliari compaiono numerosi corimbi (infiorescenze globose) composte da piccoli fiori rotondeggianti di colore bianco.

I fiori del sorbo sono simili a quelli del biancospino.

Maschera per l'acne alle sorbe

Ai fiori seguono i frutti, pomi piriformi di colore giallo-rossastro che maturando assumo un colore brunastro con con punteggiature marroncine.

La buccia coriacea avvolge la polpa dolce e verdognola. I semi sono angolosi e bruni come quelli delle pere.

Fioritura : il sorbo fiorisce a fine primavera. le sue infiorescenze a grappolo daranno dei piccoli frutti a forma di pomi di 2-3 cm di diametro, acerbi di colore verde e poi giallo-rossicci quando sono pronti per il raccolto, parliamo delle sorbe, frutti dalle proprietà.

Sorbe

Coltivazione del sorbo domestico

Per le sue poche esigenze, il sorbo è ideale da coltivare in un giardino o frutteto.

Esposizione: il sorbo è un albero con poche esigenze, quindi adatto anche a chi non ha molto tempo da dedicare al giardino o al frutteto, basterà posizionarlo in pieno sole (una posizione ombreggiata non consentirebbe alla piante di dare alcun frutto).

Terreno: si adatta a qualsiasi tipo di terreno purché ben drenato, anche se preferisce quelli calcarei.

Irrigazione: si accontenta delle acque piovane e resiste bene anche a periodi di prolungata siccità.

Letame

Concimazione: generalmente il sorbo non richiede alcun tipo di concimazione, ma per favorire il risveglio vegetativo e la fruttificazione è consigliabile somministrare, a fine inverno, del concime ricco in azoto (N) e potassio oppure del letame maturo.

Biancospino

Moltiplicazione del Sorbo

Il sorbo domestico si moltiplica per seme o per innesto. Le piante ottenute dal seme impiegano circa 15 anni a produrre i frutti.

melo-cotogno

Per anticipare la fruttificazione di almeno 5 anni è meglio praticare l’innesto utilizzando come porta-innesti il biancospino o il melo cotogno.

Sorbo-domestico-potatura

Potatura del Sorbo

Il sorbo è un albero che non va potato. Nelle piante adulte gli interventi di potatura vanno limitati solo al taglio dei rami secchi o danneggiati mentre negli esemplari giovani si interviene solo per conferire un’armonia di forma.

Sorbe-frutti-Sorbo

Raccolta e maturazione delle sorbe

Le sorbe si raccolgono ancora acerbe, all’inizio dell’autunno, tra settembre e ottobre, quando la buccia assume un colore giallo-rosso.

Dopo la raccolta si lasciano maturare i frutti con il processo dell’ammezzimento (come i cachi) disponendoli distanziati tra loro in una cassetta di legno.

Sorbe proprietà e usi

Le sorbe si potranno consumare quando la buccia avrà assunto un caratteristico colore marrone e la polpa diviene dolce e morbida.

Sorbo-foglie-frutti

Malattie e parassiti del Sorbo domestico

Il sorbo è un albero da frutto rustico, longevo che non viene attaccato dai parassitari.

Talvolta i frutti sono  sensibili alla ticchiolatura una malattia crittogama che si manifesta formando delle macchie brunastre sulle foglie e sui frutti.

Maschera per l'acne alle sorbe

Usi delle sorbe

Con le sorbe mature si preparano dolci, crostate, marmellate, sorbetti e liquori. In fitoterapia le sorbe, per le loro benefiche proprietà, vengono utilizzate per la preparazione di sciroppi per la tosse; in cosmesi la preparazione di creme per il viso e pomate antiacne.

frutta-sorbe

Conservazione delle sorbe

Il metodo più usato per conservare a lungo le sorbe è l’essicazione al sole o nel forno (come si fa per le prugne). Dopo l’essiccazione si mettono in sacchetti di carta e si ripongono in un luogo aerato e privo di umidità.

sorbe-frutto

Calorie delle sorbe

100 grammi di sorbe apportano 68 calorie.

albero-sorbo

Foto del Sorbo domestico

Continua: Sorbo degli uccellatori – Sorbus aucuparia





COMMENTI

  • Salvatore Messina - - Rispondi

    Ho letto attentamente, molto bello, le foto la descrizione nei particolari, speravo di trovare la mia soluzione per quando riguarda la produzione dei frutti. Mi spiego meglio, nel mio terreno ho piantato una pianta di sorbo domestico da circa 5 anni ,si è fatta una bellissima pianta ma di fiori nemmeno l’ombra. Nella Vs. descrizione dite che il sorbo fruttifera verso 15 anni,se così è, sarà meglio che mi metta il cuore in pace magari non lo taglio come stavo per fare.

  • Casa ATuttoNet - - Rispondi

    Infatti la pianta necessita di oltre una decina di anni per dare i primi frutti

Lascia una risposta