Salvia elegans coltivazione


Salvia-elegans

La Salvia elegans chiamata Salvia all’ananas per il gradevole aroma delle sue foglie simile a quello dell’ananas, è una pianta arbustiva apprezzata sia a scopo ornamentale per realizzare bordure e siepi molto decorative sia scopo culinario per la preparazione di primi e secondi piatti.

Salvia-salvia all’ananas



Caratteristiche Salvia elegans o Salvia Ananas

La Salvia elegans è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Lamiaceae originaria del Messico e diffusa in tutta l’Europa meridionale e coltivata a scopo ornamentale in tutte le regioni italiane.

La salvia all’ananas è un pianta aromatica perenne a sviluppo arbustivo formata da numerosi fusti alti circa 60 cm, parzialmente prostrati e semilegnosi alla base.

Salvia-elegans-foglie

Le foglie grandi e di colore verde chiaro sono ovali-allungate con apice leggermente appuntito. Le foglie ricoperte da una morbida e fitta peluria biancastra sono commestibili e gradevolmente profumate come  il frutto dell’anana

Salvia-elegans-fiore

fiori di colore rosso acceso sono riuniti in infiorescenze a spighe molto decorative e persistenti.

I semi che maturano all’interno dei fiori sono reniformi e scuri.

Fioritura della Salvia elegans: fiorisce copiosamente in estate fino all’autunno inoltrato.

I suoi semi, piccoli e scuri, maturano in estate e oltre che per la propagazione vengono utilizzati, ridotti in polvere come farina.

Salvia-elegans-salvia ananas-coltivazione

Coltivazione salvia elegans

Esposizione: ama i luoghi ariosi, luminosi e soleggiati per molte ore al giorno. Non tollera il clima umido o rigido, teme il gelo e i venti freddi dell’inverno. La salvia elegans coltivata in vaso va allevata in una zona soleggiata e in inverno va trasferita in un luogo protetto e luminoso.

Terreno: predilige i terreni sciolti e ben drenati e con pH neutro. Il substrato ottimale di coltivazione deve essere composto da buon terriccio leggermente calcareo misto a una parte di sabbia. Stenta a svilupparsi nei terreni compatti e pesanti.

Annaffiature: la Salvia elegans coltivata in piena terra va annaffiata solo durante i periodi di prolungata siccità e in estate. La pianta allevata in vaso necessita di un regolare apporto idrico attendendo però che il terreno sia completamente asciutto.

Concimazione: dalla primavera fino alla fine dell’estate, per favorire lo sviluppo di nuove foglie somministrare ogni 2 o giorni del concime liquido ricco in azoto (N), opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature.

semi-salvia-raccolta

Moltiplicazione Salvia elegans

La moltiplicazione avviene per seme o per talea in primavera.

Moltiplicazione per seme

La semina si effettua all’inizio della primavera distribuendo i semi in una cassetta contenente del terriccio specifico. Il letto di semina va poi posto in un luogo vassoio ombroso,ad una temperatura costante di circa 18°C. per favorire la germinazione dei semi, il substrato va mantenuto leggermente umido. Dopo circa 20 giorni dalla semina compariranno i nuovi germogli e solo quando sarnno abbastanza robusti potranno essere trapiantati in piena terra o in vaso.

Moltiplicazione per talea

Questa tecnica vegetativa assicura piante con le stesse caratteristiche genetiche della pianta madre. In primavera, con l’aiuto di cesoie ben affilate e disinfettate, si prelevano dai rami della pianta adulta delle tale lunghe circa 10 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali in un luogo caldo e protetto.

A radicazione avvenuta (comparsa di nuovi getti), si lasciano irrobustire le nuove piantine e solo successivamente potranno essere messe a dimora definitiva.

Salvia-elegans-potatura

Potatura

Per favorire l’incespimento e i nuovi getti la pianta va potata a fine fioritura. Si recidono alla base i rami danneggiati o secchi mentre si accorciano di 1/3 quelli più lunghi.

Rinvaso-pianta

Rinvaso Salvia elegans

La pianta di salvia elegans va rinvasata quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua di sgrondo. Il vaso deve essere più grande del precedente e il terriccio fresco e ricco di sostanza organica.

Salvia-elegans-raccolta-foglie

Raccolta delle foglie

Le foglie per il loro gradevole profumo di ananas possono essere utilizzate fresche, essiccate e come aromatizzante di pietanze e bevande, Si raccolgono scalarmente dalla primavera fino all’estate, periodo in cui sono più ricche di aroma, oli essenziali e principi attivi.

Per l’utilizzo fresco vanno recise al momento se si vogliono conservare vanno invece raccolte ed essiccate. Con forbici ben affilate e disinfettate si prelevano le parti apicali dei rami. Si puliscono le foglie con un canovaccio umido e poi si compongono dei mazzetti non troppo densi che andranno messi ad  ad essiccare in luogo ventilato e ombroso. Le foglie possono essere essiccate anche nel forno ventilato a temperatura di 40° C.

Dopo l’essiccazione le foglie si conservano in sacchetti di tela o di carta e in luoghi freschi ed asciutti.

Anche i fiori della Salvia all’ananas sono commestibili e si utilizzano per lo più freschi nelle insalate, per la preparazione di un delizioso risotto o per decorare macedonie e dolci.

Mosca-bianca-parassita

Parassiti e malattie della Salvia elegans

Si tratta di una pianta sensibile agli attacchi degli afidi, della cocciniglia del ragnetto rosso e della mosca bianca.

Le sue foglie e soprattutto i teneri germogli sono appetiti dalle limacce e dalle lumache che  in poco tempo provocano dei grossi danni e ne deturpano la bellezza.

Se il terreno non è ben drenato soffre il marciume delle radici che se non viene prevenutosi trasmette a tutte le altre parti della pianta. Dato l’uso alimentare della pianta, si sconsigliano i trattamenti chimici.

lumache

Cure e trattamenti

In inverno proteggere la base del cespuglio con una pacciamatura di paglia o foglie secche. I trattamenti vanno effettuati solo in caso di necessità e con prodotti biologici se si intende utilizzare le foglie a scopo alimentare. Per la lotta agli afidi eè efficace l’antiparassitario all’ortica o all’aglio. Per la lotta alle lumache basta spargere ai piedi dell’arbusto della cenere di camino.

Salvia all’ananas-usi

Uso in cucina della Salvia all’ananas

Le foglie di questa varietà di salvia come quelle della Salvia officinali sono aromatiche e per il loro sapore e aroma simile all’ananas le foglie vengono utilizzate fresche per la preparazione frittelle, di macedonie di frutta, di cocktail, di bevande fresche e dissetanti e, spesso vengono aggiunte ai formaggi freschi per esaltarne il sapore.

Proprietà medicinali della Salvia all’ananas

Nella medicina popolare ed omeopatica le foglie della Salvia ananas vengono utilizzate per la preparazione di tisane o infusi digestivi, per la cura di disturbi gastrici, per combattere lo stress, le infezioni del cavo orale, i sintomi influenzali, il mal di gola e il raffreddore.

L’infuso è consigliato anche come tonico generale, antisettico, diuretico e in caso d’asma, infezioni alla bocca, della gola e delle vie respiratorie, influenza, raffreddore. Gli impacchi sono ottimi per alleviare il prurito causato da dermatiti di varia natura, Gli sciacqui o i gargarismi fatti con l’infuso di foglie profumano l’alito, rafforzano le gengive e contrastano la formazione della placca.

Salvia-elegans-proprietà

Curiosità

Il nome della pianta Salvia deriva dal latino salvus (salvo) o salus (salute), per le sue virtù terapeutiche. Gli antichi Egizi, infatti, utilizzavano la salvia come pianta medicinale per  la cura di molti mali e la chiamavano comunemente la pianta che salva.

Oggi, come nell’antichità, le foglie di questa varietà di salvia vengono utilizzate essiccate anche per profumare la biancheria. Bruciate eliminano i cattivi odori delle fritture ed igienizzano la casa.

Altre cose utili sulla Salvia:

Galleria foto varietà di Salvia

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta