Fritillaria coltivazione


Fritillaria-imperiale

La Fritillaria è una pianta ornamentale coltivata in vaso e in giardino per il design particolare dei suoi splendidi fiori esotici.

fritillaria-corona imperiale



Caratteristiche generali della Fritillaria imperialis o Corona imperiale

La fritillaria, Corona imperialis, è una pianta di origine sud-africana, o meglio una  bulbosa perenne appartenente alla famiglia delle Liliaceae.

fritillaria-foglie

La parte aerea della pianta è formata da steli eretti, alti da 25 cm fino a 1,20 m a seconda della specie, portanti ciuffi di foglie alterne arcuate, nastriformi, appuntite, di colore verde scuro, lucide.

Fritillaria-Corona imperiale

All’apice del ciuffo di foglie, a partire dalla tarda primavera, sbocciano particolari fiori campanulati, penduli, riuniti in una vistosa corona circolare con corolle composte da vistose infiorescenze di colore giallo, verde, blu, arancio, rosso, in tinta unica o screziati.

fritillaria-fioreDopo la fioritura le fritillarie imperiali producono dei lunghi baccelli contenenti numerosi semi fertili. In inverno la parte aerea dissecca e i bulbi vanno in riposo vegetativo.

fritillaria

Fioritura: i bulbi di fritillaria imperialis fioriscono in primavera.

fritillaria

Coltivazione della Fritillaria

Esposizione: porre a dimora in luogo semi ombreggiato, in modo che le piante ricevano alcune ore di sole al mattino; non temono il freddo. Prima di interrare i bulbi è bene considerare che necessitano di un ampio spazio per svilupparsi al meglio.

Terreno: i bulbi prediligono terreno ricco, leggero non calcareo, ben drenato, preferibilmente misto a sabbia.

Annaffiature: regolari e costanti dalla primavera fino all’appassimento dei fiori annaffiare regolarmente attendendo che il terreno asciughi tra un’annaffiatura e l’altra; quando le foglie cominciano ad ingiallire si possono sospendere le annaffiature, fino all’anno successivo.

firtillaria

Concimazione: dalla ripresa vegetativa si consiglia la somministrazione di un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio (K).

Concime-granulare

Il concime a lenta cessione va somministrato ogni quattro mesi; quello liquido invece, ogni 15-20 giorni, opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature.

bulbi-gigliacee

Moltiplicazione della fritillaria imperiale

La fritillaria si propaga per seme e mediante la divisione dei bulbi. La seminava fatta a fine inverno, anche direttamente a dimora.

bulbilli

La moltiplicazione mediante divisione dei bulbilli si effettua staccandoli delicatamente dal grosso bulbo centrale.

Impianto bulbi di Fritillaria

I bulbi di fritillaria si impiantano a fine autunno in terreno soffice e in buche profonde circa 10-15 cm.

I bulbilli simili a quelli del giglio di Sant’Antonio fioriranno dopo il secondo anno della messa a dimora.

Tecnica simile a quella dell’ Impianto dei bulbi di tulipano

fritillaria-imperiale

Parassiti e malattie della Fritillaria

E’ una pianta molto resistente e in genere non subisce attacchi da parte di parassiti animali o di malattie fungine. Talvolta le foglie più tenere vengono rosicchiate dalle lumache.

Curiosità sulla fritillaria

E’ una pianta anti-talpa: infatti emana un odore sgradito alle talpe che quindi preferiscono starne alla larga.

Significato dei fiori

Nel linguaggio dei fiori assume il significato di arroganza.

Il tutto è legato ad una leggenda cristiana: infatti si racconta che durante l’ascesa al Golgota durante la via Crucis, tutti i fiori si inchinavano al suo passaggio, tranne la fritillaria con fare arrogante.  Ma quando Gesù posò il suo sguardo su di lei, il fiore divenne rosso e si chinò. Le gocce di nettare che compaiono alla base di ogni fiore, Sempre secondo la leggenda, il nettare che compare alla base del fiore simboleggia le lacrime che da quel momento la pianta continua a versare.

Galleria foto della Fritillaria

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta