Cotogno del Giappone coltivazione


Cotogno-Cydonia

Il cotogno del Giappone, Chaenomeles japonica, conosciuto anche come melo del Giappone o Cydonia è una specie arbustiva coltivata a scopo ornamentale per la sua spettacolare fioritura primaverile.

Cotogno-giapponese



Caratteristiche del Cotogno o melo del Giappone

Il cotogno del Giappone originario del paese nipponico, è un arbusto che raggiunge altezze medie di circa 150 cm.

I rami, con corteccia liscia di colore verde – marrone, sono spinosi;  la chioma espansa è larga anche più di 2 metri.

Le foglie ovate e a margini seghettati spuntano quando il cotogno è in piena fioritura. Le foglie giovani si presentano di colore brunastro, dopo  lo sviluppo invece assumono un bel colore verde brillante.

Cotogno-giapponese-fiore

I fiori ermafroditi e riuniti per lo più in racemi hanno corolla vistosa con petali di colore rosso o arancio e talvolta bianco come in alcune varietà.

melo-cotogno

I frutti sono delle piccole mele di consistenza dura e dal sapore amarognolo che maturano in autunno.

Le mele di colore giallo o rossastro pur essendo eduli non sono adatte al consumo fresco ma cotte sono ottime per la preparazione dicotognate, marmellate e liquori.

Cotogno-giapponese-fiore

Fioritura: I fiori belli ed appariscenti della Cydonia iniziano a sbocciare sui rami dell’anno precedente a seconda dell’esposizione nel periodo fine marzo – metà aprile.

Melo-Giappone

Coltivazione del Cotogno del Giappone

Esposizione: il melo cotogno del Giappone si adatta alle posizioni soleggiate e semiombrose, ma per una fioritura più copiosa è consigliabile metterle a dimora in zone soleggiate e riparate dai venti.

Terreno: si adatta bene a quasi tutti i tipi di terreno anche quello comune da giardino purchè ben drenato e non troppo alcalino.

Annaffiature: è una pianta che si accontenta delle acque piovane e va annaffiata durante il periodo della fioritura solo se la primavera è particolarmente siccitosa.

Concimazione: in primavera e in autunno interrare alla base della pianta un mix di foglie e torba.

Cotogno-Giappone-moltiplicazione

Moltiplicazione del Cotogno del Giappone

Il cotogno del Giappone si riproduce mediante numerose tecniche vegetative: talea, propaggine, seme e separazione dei polloni basali.

Rimandiamo alla guida dedicata : Come moltiplicare il melo cotogno giapponese

Trapianto del Cotogno giapponese

Cotogno-Giappone-potatura

Le nuove piantine ottenute con le diverse tecniche di moltiplicazione vanno allevate in contenitori per almeno 2 anni per poi trapiantate in piena terra solo al terzo anno di vita vegetativa periodo che coincide con quello della prima fioritura. Il trapianto va fatto in primavera o in autunno inoltrato.

Cotogno-trapianto

Le buche destinate ad accogliere le piante devono essere almeno il doppio delle dimensioni del vaso in cui sono state allevate.

Cotogno-melo-Giappone

Potatura del cotogno

La potatura del cotogno o melo giapponese si effettua dopo la fioritura. Si potano i rami vecchi fino all’altezza di 3 gemme per favorire l’emissione di quelli nuovi. Si accorciano i rami centrali per favorire il soleggiamento e la forma della chioma.

Clorosi-foglie

Malattie e Parassiti del Melo Cotogno

Tra le malattie il cotogno teme la clorosi ferrica che si manifesta con decolorazione più o meno spiccata delle foglie causata generalmente da terreni eccessivamente alcalini. Tra i parassiti animali soffre l’attacco degli afidi.

antiparassitario-piretro

Trattamenti antiparassitari

Combattere la clorosi con l’utilizzo del sequestrante e gli afidi con un insetticida a base di piretro.

Galleria foto Cotogno

Continua: Cotogno del Giappone moltiplicazione





Lascia una risposta