Basilico coltivazione e conservazione


Come si coltiva e si conserva il basilico? Come si cura e si riproduce il basilico? Quali sono le cose da sapere, gli usi, le calorie e le proprietà delle foglie di basilico?

basilico-piantina



Basilico coltivazione e conservazione

Il basilico, ocimum basilicum, tradizionale erba aromatica, è una pianta annuale dal profumo intenso largamente consumata in cucina per insaporire pietanze e preparare salse.

basilico-pomodori

Caratteristiche del basilico

Il basilico è una pianta con foglie molto delicate e tenere per lo più di colore verde tenue.

I fiori piccoli e bianchi sono riuniti in spighe apicali.

fiori-basilico-pianta

I semi piccolissimi e sferici sono di colore nero.

basilico-prezzemolo-odori

Varietà di basilico

foglie-basilico-pianta

Basilico napoletano

Ha foglie di media grandezza di colore verde chiaro diffuso un po’ ovunque.

Basilico genovese

Ha foglie piccole intensamente profumate particolarmente adatte per fare il pesto genovese.

basilicum-minimum-basilico-greco

Basilico greco

Detto anche Basilicum Minimum, ha foglie allungate ed è una varietà tipica delle zone più fredde.

basilico-pianta

Basilico viola o porpora

Ha un aroma dolce, con una nota di piccante ed è adatto per le insalate.

basilico-viola

Basilico a foglia di lattuga

Ha foglie larghe ed espanse di colore verde brillante dal profumo intenso.

Le foglie si consumano spezzettate.

basilico-foglia-hd

Coltivazione del basilico

Esposizione: il basilico è una pianta che ama i luoghi semi-ombrosi e cresce bene coltivata in piena terra e in vaso.

Temperatura: le temperature ottimali di coltivazione sono tra i 20 – 25°C.

Annaffiature: abbondanti soprattutto durante i periodi siccitosi e di gran caldo preferibilmente al mattino presto.

Terreno: non è una pianta particolarmente esigente in fatto di terreni, l’importante è che sia un terreno fertile, soffice, a pH neutro e ben drenato.

Piantine di basilico

Moltiplicazione del basilico

Il basilico si riproduce per seme.

Semina del basilico

La semina  di solito, viene effettuata in semenzaio all’inizio della primavera.

Le piantine vengono messe a dimora in vasi o direttamente in piena terra verso la fine di maggio.

Semina in piena terra

La semina direttamente nell’orto o in vaso può essere effettuata dal mese di maggio.

Quando le piantine hanno emesso la terza fogliolina vanno diradate a distanza di circa 15 – 20 cm e  vanno annaffiate con regolarità evitando però i ristagni idrici.

basilico-rinvaso

Rinvaso

Il rinvaso va effettuato al momento della messa a dimora delle giovani piantine, in primavera.

Conservazione basilico

Il basilico può essere congelato a foglie in sacchetti per alimenti o tritato nei contenitori per fare il ghiaccio.

E’ preferibile comunque consumarlo fresco cogliendo le foglie, scalarmente, direttamente dalla pianta per dare alle pietanza il massimo del suo aroma e per evitare, inoltre, la dispersione dei suoi oli essenziali.

Metodi di conservazione

Cure ed Annaffiature

Innaffiature frequenti, asportazione delle infiorescenze e riparo dal sole diretto (brucia le foglie).

pesto-basilico

Usi e cose da sapere sul basilico

Il basilico è noto come ingrediente principale per preparare pesto, oltre che salse, sughi, liquore digestivo, basilico sott’olio, ma è impiegata anche come pianta anti-zanzare o come rimedio contro le punture.

L’odore tipico del nostro basilico è dato dall’eugenolo, una sostanza chimica presente anche nei chiodi di garofano.

Proprietà del basilico

Il basilico è una pianta che ha proprietà digestive e calmante degli spasmi gastrici. Approfondimenti: proprietà del basilico

E’ una pianta commestibile ed anche i fiori sono eduli con un sapore simile a quello delle foglie.

foto-basilico

Il basilico è cancerogeno?

Il basilico ha effetti fungicidi e repellenti per gli insetti ed è tossico per le zanzare, inoltre contiene estragolo e metileugenolo sostanze che si sono rivelate cancerogene per ratti e topi.

Queste due sostanze sono presenti nella classifica IARC degli agenti cancerogeni, ma bisogna dire che non ci sono studi sugli effetti per l’uomo ed i dosaggi dovrebbero essere molto elevati.

Basilico e linguaggio dei fiori

Nel gergo dei fiori regalare basilico assume diversi significati.

Tipicamente assume il significato di odio.

In occidente simboleggia augurio per una futura nascita.

basilico-prezzemolo-odori

Calorie e valori nutrizionali

100 grammi di basilico fresco apportano circa 22 Calorie, 0,6 g di grassi, 0 g di colesterolo, 295 mg di potassio, 3,2 g di proteine, 4 mg di sodio.

Come preparare il pesto originale genovese

Il pesto originale al basilico va preparato seguendo una lavorazione manuale: Pesto genovese ricetta originale

Video ricetta del pesto

Gnocchi di ricotta con sugo al basilico

Video ricetta gnocchi al sugo e basilico

Foto del basilico

Continua: Infuso digestivo di basilico





COMMENTI

  • lucrezia - - Rispondi

    vorrei conservare il pesto in cantina nei vastti ermetici, ma non nel frizer, come fare per tenerlo a lungo, posso sterilizzarli a bagno marina, grazie

    aspetto risposta

    lucrezia

    • LauraB - - Rispondi

      Ciao Lucrezia. Il miglior metodo di conservazione del pesto è il congelamento, eviti così anche il rischio di botulino in quanto non si sviluppa a temperature così basse. Io lo conservo così da anni e non ho mai avuto problemi. Quando devi congelarlo non aggiungere il formaggio, lo metterai al momento.

      Saluti LauraB

  • cristian - - Rispondi

    Sabato 18/Aprile/10 ho comprato la mia prima pianta di basilico,poi l'ho impiantata e annaffiata, ma dopo 2 giorni la pianta sta morendo, che cosa ho sbagliato? La procedura mi sembra giusta?

    Ciao Cristian A.

    • LauraB - - Rispondi

      Ciao, non so in che condizione era la tua piantina di basilico: forse le radici erano già avvizzite o spezzate come capita con quele avvolte in fogli e legate con elastici.
      Prova a comprare quelle allevate singolarmente.
      Se vuoi ottenere più piante e un bel raccolto acquista una bustina di semi della varietà preferita e seminali in un vaso: quando le piantine di basilico avranno emesse 3- 4 foglioline diradale con delicatezza, senza rompere le radici (piccolissime), trapiantale in altri vasi e poi curale secondo quanto descritto.
      Proverai tanta soddisfazione quando le vedrai forti e rigogliose.
      Saluti LauraB

  • o' neocontadino - - Rispondi

    Sera, quello che chiedo è ora che le piantine dopo la semina sono cresciute hanno al momento 2 foglioline quando le posso impiantare in 1 vaso più grande e se l'esposizione mattutina fino alle 12, cioe' quando il mio balcone è esposto al sole le puo' danneggiare? grazie a richiesta vi faro' assaggiare il mio pesto ciao

    • LauraB - - Rispondi

      Ciao, quando le piantine di basilico avranno emesso 4 – 5 foglioline puoi trapiantarle in vasi più grandi a distanza di 30 cm tra le file e 20 cm sulla fila.
      Metti i vasi in zone semiombrose del terrazzo o all'ombra di altre piante per evitare che i raggi diretti del sole le possano bruciare.
      Saluti LauraB

Vedi tutto

Lascia una risposta