Rebutia coltivazione


rebutia-eliosa

La Rebutia è una pianta grassa o succulenta apprezzata per la sua prolungata e decorativa fioritura, perchè facile da coltivare e non necessita di particolari cure.

rebutia-marsoneri

Caratteristiche Rebutia

Al genere Rebutia appartengono diverse specie di piante succulente della famiglia delle Cactaceae originarie della Bolivia e dell’Argentina.

Quasi tutte le Rebutie sono formate da un apparato radicale scarsamente sviluppato e da un fusto di cilindrico o globoso ricoperto da piccole spine che non sono altro che foglie modificate come nella gran parte delle piante della stessa famiglia il cui esemplare più coltivato e famoso è il fico d’India o Opuntia ficus.

Rebutia-fiori

Tutte le varietà di Rebutia producono fiori, simili a grandi margherite, di dimensioni e forma diverse.

I fiori, talvolta tubulari o a trombetta, sono particolari in quanto sbocciano direttamente sui fusti. La corolla dei fiori è formata da  lunghi petali ligulati il cui colore varia a seconda della specie dal bianco-crema al giallo carico, dall’arancione al  rosso.

rebutia-senilis

Fioritura Rebutia: tutte le varietà di Rebutia fioriscono in estate ma talvolta, in alcune  specie la fioritura si prolunga anche fino all’autunno inoltrato.

Rebutia-coltivazione

Coltivazione Rebutia

Esposizione: ama i luoghi luminosi per molte ore al giorno ma teme i raggi diretti del sole e le temperature minime al di sotto dei 10° C. Non soffre l’afa e le alte temperature. In estate la pianta può essere portata all’aperto ma va collocata in un luogo arieggiato e sempre al riparo dal sole.

Terreno: il terreno di coltura deve essere specifico per cactaceae, in alternativa si può utilizzare anche terriccio universale miscelato a un po’ di sabbia fine.

Annaffiature: la rebutia va annaffiata solo quando il terreno è completamente asciutto. Le annaffiature devono essere regolari dalla primavera, periodo di ripresa vegetativa della pianta, fino a fine fioritura. Nel periodo  autunno – inverno è sufficiente nebulizzare la pianta con acqua a a temperatura ambiente, possibilmente non calcarea.

Concime

Concimazione: dalla primavera e fino alla fine di agosto, ogni 21 giorni, somministrare del concime specifico per cactacee opportunamente diluito nell’acqua dell’innaffiature.

In alternativa si può distribuire sulla superficie del terreno del concime granulare a lenta cessione. Il concime ideale per assicurare un corretto sviluppo della Rebutia deve contenere azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) ma anche una percentuale minima di microelementi come ferro, zinco, magnesio e manganese.

Moltiplicazione Rebutia

La pianta si riproduce naturalmente per seme ma viene propagata generalmente mediante la divisione dei polloni che crescono ai suoi piedi.

Semina Rebutia

La semina si effettua in primavera in una cassetta specifica contenente terriccio soffice e fertile. Il letto di semina va posto ricoperto da un foglio di plastica in un luogo semiombroso dove la temperatura minima si non scende al di sotto dei 21 C.

Per favorire la germinazione dei semi mantenere il terriccio costantemente umido. Quando le nuove piante di Rebutia saranno ben sviluppate solo allora potranno essere trasferite in vasi singoli e allevate come le piante adulte.

Le nuove piante ottenute per seme fiorire impiegheranno almeno 3 anni per fiorire e di sicuro non avranno le stesse caratteristiche della pianta madre per la mescolanza del patrimonio genetico.

Moltiplicazione Rebutia per talea

Per ottenere piante identiche di Rebutia, stessa forma e stesso colore dei fiori di solito si pratica la talea o la divisione dei polloni basali.

Rebutia-polloni-moltiplicazione


Moltiplicazione Rebutia per divisione dei polloni

Si tratta di una tecnica di propagazione molto semplice e consiste nel prelevare delicatamente, con un coltello affilato e disinfettato i polloni basali.

Ogni germoglio prelevato va trattato prima con un ormone radicante e poi fatto asciugare all’aria per qualche giorno per far cicatrizzare la ferita. I polloni si mettono poi a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Per tutto il tempo necessario alla radicazione, brevissimo tempo,   il terreno va nebulizzato con acqua non calcarea e il vaso va posto in un luogo caldo con temperature intorno ai 18°C.

Cactacee-rinvaso

Rinvaso Rebutia

Poichè l’apparato radicale della Rebutia, come del resto tutte le altre piante grasse, è poco sviluppato, il rinvaso si effettua ogni 3 . 4 anni.

Il nuovo vaso deve essere leggermente più grande; il terriccio nuovo e fresco. Nell’effettuare il rinvaso si consiglia di non rovinare il pane di terra che avvolge le radici e pertanto è opportuno inumidire leggermente il terreno.

cocciniglia-cotonosa

Parassiti e malattie Rebutia

Come le altre piante succulente anche le Rebutie sono sensibili agli attacchi del ragnetto rosso che tesse delle piccole ragnatele tra le spine; teme la cocciniglia farinosa un parassita animale che forma fiocchi cotonosi biancastri ben visibili ad occhio nudo.

Teme fortemente il marciume delle radici e del colletto se il terreno di coltura non è ben drenato.

Marciume-fusti-cactacee

Cure e trattamenti

Spolverare periodicamente la pianta con l’aria fredda del fono. Eliminare manualmente i parassiti utilizzando un bastoncino imbevuto di alcool. Contro le malattie fungine nebulizzare la pianta con un prodotto a base di rame.

Dopo 30 minuti dalle annaffiature svuotare sempre il sottovaso.

rebutia-varieta

Varietà di Rebutia

Tra le circa quaranta specie di Rebutia, tutte molto belle e facili da coltivare, ricordiamo:

rebutia-senilis-fiore

Rebutia senilis

Ha i fusti ricoperti da spine con fiori imbutiformi molto vistosi di colore rosso vivo.

rebutia-minuscula

Rebutia minuscula

Si tratta di una varietà originaria dell’Argentina settentrionale, caratterizzata da un fusto globoso di colore verde chiaro densamente ricoperto di spine che produce vistosi fiori di colore rosso-aranciato. Contrariamente al nome questa specie cresce rapidamente.

rebutia-grandiflora

Rebutia grandiflora

E’ una pianta originaria dell’Argentina con fusto globoso ricoperto di spine biancastre che durante il periodo della fioritura produce grandi fiori imbutiformi.

Rebutia Albopectinata

E’ una specie originaria della Bolivia formata da un fusto globoso  e da grandi fiori di colore aranciato che sbocciano sulla pianta per tutta l’estate.

Rebutia Arenacea

E’ una specie proveniente dalla Bolivia e dall’Argentina settentrionale ed è caratterizzata da un fusto globoso ricco di spine. I fiori hanno lo stesso colore giallo vivo della Calendula.

rebutia-heliosa

Rebutia Heliosa

E’ una specie di piccole dimensioni con fusti verdi,  ricchi di spine bianche ma privi di costolature.

I fiori sono di colore arancione sbocciano dalla primavera e per tutto l’autunno. questa varietà produce numerosi polloni.

Curiosità e cose da sapere sulla rebutia

La Rebutia prende il nome da P. Rebut, un famoso esperto francese di piante succulente.

Altre piante grasse con e senza spine

Galleria foto Cactacee

Continua: Mammillaria coltivazione






Lascia una risposta