Gymnocalycium coltivazione


gymnocalycium-cactus

I Gymnocalycium sono piante grasse di piccole dimensioni, molto decorative e facili da coltivare anche in spazi molto ridotti.

GGymnocalycium mihanovichii

Caratteristiche Gymnocalycium

Il Gymnocalycium è un genere di piante succulente della famiglia delle Cactaceae, originario del l’America del sud.

Si tratta di piante grasse con apparato radicale scarsamente sviluppato e parte aerea di forma globulare, con un solo fusto solitario e spinoso che, in alcune varietà, produce polloni basali.

Alcune varietà di Gymnocalycium hanno fusti con costolature appiattite con piccoli rilievi sotto le areole, mentre altre hanno costolature gibbose.

gymnoclycium-fiore

I fiori, molto decorativi e vistosi, sono imbutiformi con petali di colore rosso, rosa o cremisi.

Fioritura Gymnocalycium: fiori imbutiformi molto vistosi, di colore rosso, rosa o cremisi che sbocciano in primavera-estate.

Gymnocalycium-coltivazione

Coltivazione Gymnocalycium

Esposizione: questa varietà di piante grasse amano i luoghi semiombreggiati, al riparo dei raggi diretti del sole per evitare le scottature del fusto e la conseguente morte della pianta. Mal sopportano la temperatura inferiore ai 5-7 °C

Terreno: amano il terreno sciolto e ben drenato. Il substrato ottimale è un miscuglio di terreno misto a sabbia o ghiaia grossolana.

Annaffiature: i gymnocalycium vanno regolarmente annaffiati durante il periodo della ripresa vegetativa nella fase vegetativa. Le annaffiature vanno sospese del tutto in inverno quando le piante entrano nella fase di dormienza o riposo vegetativo.

Concimazione: per ottenere un’abbondante e prolungata fioritura somministrare dalla ripresa vegetativa fino a fine fioritura del concime a base di azoto (N), fosforo (P) e potassio(K) .

Gymnocalycium-moltiplicazione

Moltiplicazione Gymnocalycium

La pianta si riproduce per seme in primavera, per divisione dei polloni basali o mediante innesto.

Semina Gymnocalycium

I semi di di Gymnocalycium si mettono a germinare in un letto di terra e sabbia distanti tra loro circa 1 cm. Per tutto il tempo necessario alla germinazione il substrato di semina va mantenuto costantemente umido e il contenitore va posizionato in un luogo ombroso e a una temperatura costante di circa 21° C.

Gymnocalycium-polloni

Moltiplicazione per pollone

Si estrae la pianta dal terreno; si staccano delicatamente i polloni dalla base della pianta e si mettono a radicare in sabbia pura appena umida.

Moltiplicazione per innesto

I polloni basali vengono generalmente innestati su fusti colonnari di altre varietà di piante succulente. Nei vivai spesso vengono innestati sull’ Hylocereus.

Cactacee-rinvaso

Rinvaso Gymnocalycium

Il rinvaso, come tutte le altre cactacee,  si effettua quando il fusto della pianta ha occupato tutto lo spazio disponibile. Generalmente si utilizza un vaso di qualche centimetro più grande del precedente, del nuovo terriccio fresco e poroso.

Il periodo migliore per rinvasare il Gymnocalycium è l’autunno.

cactacea-marciume-radici

Parassiti e malattie Gymnocalycium

Sono piante resistenti agli attacchi degli afidi e della cocciniglia ma sensibili alle malattie fungine se l’ambiente è troppo umido e scarsamente arieggiato. Le malattie fungine sono facilmente riconoscibili dalla presenza di macchie brunastre sulla superficie della pianta.

In particolare il Giymnocalycium soffre il marciume delle radici se il terreno non è ben drenato. In breve tempo la pianta la pianta muore in quanto i fusti marciscono, si svuotano e si afflosciano.

gymnocalycium-varieta

Varietà di Gymnocalycium

Tra le specie più diffuse e coltivate ricordiamo:

  • Gymnocalycium mihanovichii: una succulenta dal colore verdastro – rossiccio che viene privata di clorofilla e, essendo impossibilitata a vivere su proprie radici è necessario che sia innestata su un’altra Cactacea.

Gymnocalycium-mihanovichii

  • Gymnocalycium baldianum: una succulenta alta circa 10-15 cm che per svilupparsi al massimo richiede mediamente dai 5 ai 10 anni.

gymnocalycium-baldianum

  • Gymnocalycium saglionis: una cactacea che teme le temperature al di sotto dei 15° C. va coltivata in luogo molto luminoso, possibilmente soleggiato, a diretto contatto con i raggi solari per almeno alcune ore al giorno.

gymnocalycium-significato

Curiosità e significato Gymnocalycium

Il nome del genere deriva dal greco “ghymnòs” (nudo) e “càlyx” (calice) in riferimento ai boccioli che spuntano senza protezione.

Galleria foto Gymnocalycium

Continua: Rebutia coltivazione






Lascia una risposta