Assenzio proprietà e controindicazioni


Quali sono le proprietà curative e benefiche dell’assenzio? Quali le controindicazioni dell’assenzio e gli usi dell’assenzio romano o maggiore? L’assenzio ed il liquore di assenzio sono legali?

assenzio foto

Assenzio proprietà, usi e controindicazioni dell’ Artemisia absinthium

L’Assenzio è una pianta erbacea spontanea diffusa nelle zone montane le cui proprietà benefiche sono note fin dall’antichità.

L’Assenzio è una pianta officinale perenne con foglie di verde cinerino, fiori gialli a pannocchia, odore aromatico, sapore amaro.

assenzio pianta officinale

Proprietà dell’assenzio

L’assenzio viene largamente usata in erboristeria per la preparazione di decotti, tisane e infusi che aiutano a stimolare le funzioni digestive, ad eliminare i gas intestinali e a combattere le alitosi.

Come antibatterico viene impiegato per la cura della carie dentaria e come rimedio per alleviare i sintomi influenzali.

E’ un ottimo sedativo quando si è soggetti a mestruazioni dolorose.

E’ utilizzato per il suo sapore amaro che ricorda un po’ l’anice, nella preparazione di bevande alcoliche quali il Vermouth del quale è un elemento principale.

Per via delle intossicazioni da consumo eccessivo, i liquori a base di assenzio sono vietati in molti paesi.

Assenzio-pianta officinale

Assenzio legale o illegale in Italia?

Ci rispondono il Consiglio dell’Unione europea e la Commissione Europea che con le direttive 88/388/CEE e 91/71/CEE relative agli aromi destinati a essere impiegati nei prodotti alimentari e ai materiali di base per la loro preparazione hanno tolto all’assenzio la condizione d’illegalità riportando il liquore nel libero commercio.

In attuazione di tali direttive, il Governo Andreotti VII ha emanato il Decreto legislativo 25 gennaio 1992, n.

107 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale n. 39 del 17 febbraio 1992 (Supplemento Ordinario n. 31) ed entrato in vigore il 3 marzo 1992.

In precedenza vigeva la norma contenuta nel T.U.L.P.S. (Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza) che rendeva illegale l’assenzio in Italia nel caso abbia un contenuto di alcool > 21°

105. (art. 103 T.U. 1926). – Sono vietate la fabbricazione, l’importazione nello Stato, la vendita in qualsiasi quantità ed il deposito per la vendita del liquore denominato in commercio «assenzio».

Salvo quanto è stabilito dalle leggi sanitarie, sono esclusi da tale proibizione le bevande che, avendo un contenuto alcolico inferiore al 21 per cento del volume, contengono infuso di assenzio come sostanza aromatica.

assenzio

Controindicazioni dell’assenzio

L’assenzio deve essere consumato con estrema moderazione in quanto in dosi eccessive diventa un veleno, infatti diventa una droga tossica per il rilascio di un terpene il tuiolo o tujone una sostanza che crea allucinazioni, epilessia, agisce sugli organi pelvici causando anche aborto e può portare delirium tremens ed anche la morte.

E’ controindicato a chi soffre di problemi gastrointestinali.

assenzio foto

Assenzio in gravidanza ed allattamento

L’assenzio è altamente controindicato sia durante l’allattamento che in stati di gravidanza perchè può indurre l’aborto.

Assenzio-fiori

Calorie dell’assenzio

1 spruzzo di assenzio contiene 45 Calorie

150 g di assenzio apporta 33 Calorie

1 goccia di assenzio contiene 8 Calorie

1 cima di assenzio circa 5 Calorie

Galleria foto dell’assenzio

Continua: Anisetta liquore anice






Lascia una risposta