Marmellata di bacche di Biancospino

Preparare la marmellata in casa è ormai diventata una piacevole abitudine.  Dopo la marmellata di bacche di rosa canina, di bacche di sambuco, di Olivello spinoso, oggi vi proponiamo la ricetta della marmellata  di bacche di Biancospino, un arbusto rustico che viene coltivato anche in giardino a scopo ornamentale ma diffuso allo stato spontaneo un po’ ovunque.  Le  proprietà di questa pianta sono tante e tutte le sue parti vengono impiegate a scopo fitoterapico nella cura di varie patologie più o meno importanti. Le bacche mature trovano largo impiego per la preparazione di un gradevole liquore  e per la preparazione di delicate salse.

Ingredienti:

  • Bacche di biancospino
  • 900 g di zucchero semolato (per ogni kg di polpa)
  • 1 baccello di vaniglia
  • Acqua

Preparazione:

Raccogliete una bella quantità di bacche di biancospino, rosse, grosse e prive di ammaccature.

Lavatele in acqua fredda per eliminare polvere, poi mettetele in una pentola di acciaio, copritele di acqua e fatele cuocere a fiamma moderata.

Quando le bacche saranno diventate morbide, toglietele dal fuoco e passatele al setaccio. Pesate la polpa, versatela nella pentola e rimettetela sul fuoco. A questo punto aggiungete il baccello di vaniglia e una proporzione di zucchero pari a 900 grammi per ogni Kg. di polpa. Mescolate con un cucchiaio di legno e fate cuocere fino a quando la marmellata avrà la giusta consistenza (fare la prova piattino).

Invasate la marmellata ancora bollente, in barattoli sterilizzati, mettete il coperchio e teneteli capovolti fino a completo raffreddamento. Mettete l’etichetta con la data di confezionamento e conservate i un luogo buio e fresco.

Inoltre potete visualizzare la mia ricetta video direttamente da qui:

Ed iscrivendovi al nostro canale Youtube, verrete aggiornati su tutte le novità!

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...