Castagne conservazione

Castagne conservazione

Come si conservano le castagne? Quali sono i metodi casalinghi per aumentare la durata ed i procedimenti fai da te per mantenere a lungo le castagne? E’ possibile conservare le castagne congelate, sotto la sabbia o segatura e cos’è il metodo della novena?

Le castagne sono un frutto autunnale molto gradito, la cui maturazione e raccolta inizia alla fine di settembre e si protrae fino ai primi di novembre. Le troviamo in abbondanza durante le salutari passeggiate in montagna quando cadono dai castagneti selvatici (sono piccole, ma molto gustose), o anche in castagneti (grosse di dimensioni), se avete amici che vi invitano alla raccolta.

Come facciamo a mantenere le castagne anche per il periodo natalizio e per i primi mesi del nuovo anno?

castagne

Metodi casalinghi per la conservazione delle castagne raccolte

Esistono molti metodi casalinghi che si basano sulla tradizione, tecniche fai da te che si tramandano per mantenere a lungo le castagne.

Vediamoli nel dettaglio:

Metodo della novena o dell’annegamento

Il metodo della novena è un espediente antico ma efficace per conservare le castagne almeno fino a Natale, ossia per ulteriori 2/3 mesi.

Procedimento

Tempo richiesto: 9 giorni.

Mettere le castagne in un contenitore, ricoprirle con acqua ed eliminare quelle che vengono a galla.

Per i primi 4 giorni, il sesto e il settimo dei nove, sostituire metà dell’acqua per consentire la fermentazione.

Il quinto e l’ottavo giorno sostituire tutta l’acqua.

Il nono giorno togliere le castagne dall’acqua, metterle in cassettini e farle asciugare, e per evitare che ammuffiscano rigirarle di tanto in tanto con le mani.

Conservare le castagne selezionate, in sacchetti forati e in luoghi asciutti.

Metodo del congelamento delle castagne a crudo

Un altro modo di conservare le castagne è quello di congelarle. Questo metodo consente di conservare le castagne per circa 6 mesi.

Procedimento:

Selezionare le castagne avendo cura di scartare quelle bacate. Intaccare le castagne, come si fa quando si vuole cuocere al forno, metterle crude in sacchetti e quindi congelare.

All’occorrenza andranno scongelate e prontamente cotte.

ricci-castagne

Conservazione delle castagne arrostite con il congelamento

Arrostire le castagne, sgusciarle e poi porle nel freezer: al momento di mangiarle riscaldarle nel forno.

Conservare le castagne sotto la sabbia o sotto la segatura

Un altro metodo molto valido che non altera le caratteristiche organolettiche delle castagne, consiste nel mettere le castagne in un contenitore e coprirle con segatura o sabbia.

castagne

Curiosità e cose da sapere

Proprietà e calorie delle castagne

Castagne bollite

Dolci con le castagne

Malattie del castagno

Pin It

4 commenti per “Castagne conservazione

  1. nella ricetta : congelamento delle castagne si dice di intagliarle e congelarle.

    prima di arrostirle poi devo farle scongelare?

    grazie

    Giusy

    • Ciao, come specificato puoi congelare le castagne crude dopo averne intaccato il guscio e puoi arrostirle anche congelate, richiedono solo un pochino di tempo in più. Fai la prova e vedrai che saranno ottime.

      Saluti LauraB

    • Ciao, il metodo più pratico e veloce per la conservazione delle castagne anche per mesi che non altera le caratteristiche organolettiche delle castagne è quello di conservarle castagne in un contenitore tipo orcio e coprirle con segatura o sabbia oppure nel congelatore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>