Lavanda essiccazione

Come essiccare la lavanda? Quando recidere i rametti? Come conservarla per profumare la casa, i cassetti e tenere lontano dagli  armadi le tarme?

lavenda-stoechas-fiori

La lavanda o lavandula è una pianta aromatica sempreverde che produce delle infiorescenze a spighe di colore blu-violetto intensamente profumate.

lavanda-fiori

I minuscoli fiori che formano le spighe oltre a essere ricchi di principi attivi salutari per il nostro l’organismo sono utili utili per la preparazione di deodoranti naturali per l’ambiente, per tenere lontano le zanzare, per proteggere profumare cassetti e biancheria e tenere lontano dalle maglie di lana le temibili tarme.

I fiori della lavanda si possono facilmente acquistare in erboristeria oppure chi ne ha voglia può provare ad essiccare quelli della lavanda coltivata in vaso o nel giardino.

Lavanda stoechas coltivazione

Cosa fare per essiccare i fiori della lavanda?

Se possedete una pianta di lavanda, di qualunque varietà, da quella officinale a quella Stoechas con fiori più grossi e foglie più verdi, indossate un paio di guanti da giardinaggio, prendete le cesoie ben affilate e disinfettate e procedete nel seguente modo:

lavanda-potatura

Recidete gli steli con i fiori di lavanda a lunghi circa 20 centimetri, poi formate dei mazzetti e procedete all’essiccazione.

lavanda-mazzetti

Essiccazione della lavanda

Legate i mazzetti con del filo o spago e stendeteli ad essiccare in un luogo asciutto e ventilato.

lavanda-raccolta

La sera ritirate il mazzetto di lavanda e rimettetelo al sole il giorno dopo fino a completa essiccazione.

lavanda essiccata

Conservazione della lavanda

Sgranate i fiori secchi, riempite con essi dei sacchettini o dei fazzolettini di stoffa anche quelli delle bomboniere, legateli e riponeteli nei cassetti o nell’armadio.

Galleria foto Lavanda

  • lavanda-mazzetti
  • lavanda-fiori
  • lavanda-potatura
  • lavanda-raccolta
  • fiori-lavanda-secchi
  • lavanda essiccata
< >
Pin It