Thunbergia grandiflora – rampicante estiva

La Thunbergia  grandiflora o semplicemente Tunbergia è una pianta ornamentale adatta alla coltivazione in vaso e in piena terra.

Caratteristiche generali

Al genere Thunbergia appartengono diverse varietà tutte molto decorative come la classica thunbergia alata. La thunbergia grandiflora proveniente dall’India settentrionale è una pianta sempreverde a portamento rampicante formata da numerosi steli che negli esemplari adulti raggiungono altezze superiori ai 5 metri.

Le foglie di colore verde brillante sono semplici, opposte e con margini leggermente dentati. Agli apici dei lunghi steli e tra il ricco fogliame, durante il periodo della fioritura, riuniti in infiorescenze terminali, sbocciano lunghi fiori tubulari (simili a campanelle), di colore azzurro-lavanda con la gola bianca.

Fioritura: la Thunbergia grandiflora fiorisce  durante il periodo estivo e nei climi caldi fino all’autunno inoltrato.

Coltivazione della Tunbergia

Esposizione: ama i luoghi luminosi ma non il sole diretto (brucia le foglie).

Terreno: predilige  un terreno siliceo, ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature: regolari e costanti dalla ripresa vegetativa fino a fine fioritura. Nel periodo autunno-inverno, è sufficiente mantenere il terreno leggermente umido.

Concimazione: da giugno a settembre somministrare, ogni 20 giorni, del concime liquido specifico per piante da fiore opportunamente diluito nelle acque delle annaffiature.

Moltiplicazione

La Thunbergia  grandiflora si moltiplica con la stessa tecnica della thunbregia alata per talea di fusto nel mese di maggio. Le talee, lunghe circa 15 cm, prelevate con cesoie ben affilate e disinfettate, vanno messe a radicare in un miscugli di torba e sabbia umida. I contenitori vanno poi collocati in luoghi ombreggiati fino all’attecchimento delle radici. A radicazione avvenuta (comparsa di nuove foglie) le nuove piantine vanno trapiantate in singoli vasetti.

Potatura
Per stimolare la crescita è consigliabile cimare  gli apici degli esemplari giovani.Per conferire un’armonia della forma nelle piante adulte si accorciano i rami troppo lunghi e disordinati. Si recidono alla base quelli secchi o danneggiati.

Rinvaso
Nel mese di marzo effettuare il rinvaso delle piante allevate in vaso.

Malattie e parassiti

La Thunbergia grandiflora teme l’attacco degli afidi che vanno combattuti con trattamenti antiparassitari specifici.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>