Talea di Eritrina

Come e quando effettuare le talee di Eritrina una pianta di origine esotica che tutti vorrebbero avere nel proprio giardino per la sua spettacolare e prolungata fioritura estiva.

La pianta si può propagare semina: i semi vanno messi a germinare dopo un bagno in acqua calda per diverse ore anche per talea di rami giovani ovvero quelli dell’anno.

La talea è una tecnica di propagazione che a differenza dei semi assicura la produzione di nuove piante uguali in tutto e per tutto a quella madre.

Vediamo in dettaglio cosa fare per ottenere nuove piante di Eritrina Cristagalli:

  • In primavera, quando la pianta riprende la fase vegetativa, prelevare con cesoie ben affilate  e disinfettate delle porzioni di rametti apicali lunghe circa 15 centimetri.
  • Eliminare le foglie basali e lasciare solo tre.
    Per favorire la radicazione è consigliabile utilizzare un ormone radicante.
  • Riempire dei piccoli vasi con un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali e interrare le talee per i 2/3 della loro lunghezza.
  • Collocare i contenitori con le talee in un luogo con temperatura minima di 21 °C.
  • A radicazione avvenuta, trasferire le piante di Eritrina in vasi dal diametro via via più grande per farle irrobustire e poi metterle a dimora in terreno fresco e ricco di materia organica.

Ora non resta che allevare le nuove piante come da scheda: Eritrina – Crista Galli coltivazione.

Pin It

2 commenti per “Talea di Eritrina

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>