Kiwi coltivazione

Coltivazione e caratteristiche del Kiwi

Il kiwi, Actinidia chinensis, è un arbusto fruttifero originario della Cina coltivato un po’ ovunque, in giardini, orti e frutteti.

Generalità
Il Kiwi è una pianta sarmentosa fittamente ramificata alta mediamente 8- 10 metri. L’apparato radicale, poco profondo, è formato da radici carnose.
Il fusto è costituito da rami misti che portano  gemme fruttifere e gemme a legno.
Sui tralci sono ben visibili foglie espanse cuoriformi di colore verde.
La piante di Kiwi sono specie dioiche: i fiori femminili e quelli maschili sono portati da piante diverse.
La fecondazione avviene mediante l’impollinazione anemofila (vento) e quella entomofila (insetti).
Per favorire la fruttificazione occorre impiantare nelle vicinanze delle piante pistillifere almeno 1- 2 piante staminifere (maschi).
I frutti sono bacche pelose con buccia rugosa di colore verde- marrone che protegge all’interno la polpa verde costituita da diversi semi di colore nero.


Coltivazione

Clima: il kiwi predilige il clima mite e le posizioni soleggiate riparate dai venti freddi.

Terreno
: terreni ben drenati e con pH compreso tra 5,5 e 7,4.


Irrigazioni
: regolari e abbondanti nei periodi siccitosi e nel periodo estivo.

Concimazione
: effettuare concimazioni primaverili prima della fioritura e nel periodo di allegagione concimi specifici e concimazioni autunno – invernali con stallatico o concime a lento rilascio. 



Potatura

Il kiwi richiede interventi di potatura estiva ed invernale.

Maturazione e Raccolta
La maturazione dei Kiwi avviene nel periodo dicembre – febbraio e poca in cui si effettua la raccolta scalare.

Conservazione

I kiwi si conservano per mesi in scatole di cartone posti in locali freschi e bui.

Malattie
e Parassiti
I kiwi sono piante resistenti, raramente vengono attaccate da malattie e parassiti.

Cure
Scerbature, zappature e sostegni.

Usi

I Kiwi oltre ad essere consumati freschi vengono utilizzati per la preparazione di dolci, marmellate e in cosmesi per la preparazione di creme anti-age e maschere per la pulizia del viso.

Pin It

2 commenti per “Kiwi coltivazione

    • I Kiwi sono piante dioiche cioè a sessi separati, quindi per la fecondazione che avviene mediante l'impollinazione occorrono sia individui maschili sia femminili che si distinguono per la distanza e la grandezza dei fiori. Le piante di Kiwi femmine (producono frutti) hanno fiori grandi (diametro di cira 4- 5 cm) di colore bianco -giallastro molto distanziati in modo da favorire lo svuluppo e l'ingrossamento dei frutti; i fiori maschili invece,sono più piccolti e raccolti in fitti grappoli.

      Per assicurarsi la produzione dei frutti e è consigliabile piantare un esemplare maschio con più femmine rispettandoi rapporti rapporto 1/6, 1/8.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>