Palme malattia e cure

Le Palme, in particolare le Phoenix,  negli ultimi anni stanno subendo un vero e proprio attacco da parte del punteruolo rosso, un insetto polifago che le sta decimando in tutte le zone d’Italia, nonostante i diversi interventi fitosanitari.

palma- malattia  Sintomi
I primi sintomi da infestazione da punteruolo rosso si manifestano con un iniziale aspetto cascante delle foglie, dal loro conseguente ingiallimento, seguito poi dall’avvizzimento totale e morte della pianta stessa.
Nei pressi della pianta il più delle volte aleggia un cattivo odore diffuso dal marciume delle fibre, le stesse che vengono poi utilizzate dalle larve del curculione o punteruolo rosso per la costruzione del loro bozzolo, lungo mediamente dai 4 – 5 cm. Le larve una volta impupate si trasformano in insetto adulto che lascia il bozzolo solo dopo aver raggiunto la maturità sessuale. Il coleottero con le sue robuste elitre volerà su altre palme depositando sulle basi fogliari all’incirca 200 uova. Dalla schiusura delle uova nasceranno le larve provviste da un robusto apparato masticatorio con il quale divoreranno voracemente e senza sosta le tenere fibre della foglia, scavando delle profonde e lunghe gallerie, svuotandole internamente, fino al raggiungimento dei vasi linfatici.

Gli interventi chimici e fitosanitari effettuati fino ad oggi sembrano avere scarsa efficacia contro questo voracissimo insetto.

Cure delle palme
Secondo il parere di alcuni esperti bisogna evitare la potatura delle foglie per evitare che il punteruolo venga attratto dall’odore delle foglie potate.
Altri suggeriscono di incapsulare la sommità apicale del tronco delle palme con manicotti di rete in modo da evitare l’ovideposizione alla base stessa delle foglie.
Il trattamentofitoterapico che dà migliori risultati, se si interviene in tempo, è l’endoterapia altrimenti è indispensabile l’abbattimento.


Prevenzione

Comunque l’operazione fondamentale è la prevenzione:
-  ispezionare periodicamente lo stato vegetativo della pianta;
-  evitare la presenza di tagli, ferite e quant’altro;
-  in assenza di rimedi naturali come gli antagonisti del punteruolo rosso, effettuare, nostante la loro tossicità, comunque dei trattamenti con insetticidi chimici, somministrati nelle palme con cadenze regolari nei periodi di massima proliferazione del coleottero.
Nel caso di accertata malattia della palma e stato vegetativo gravemente compromesso, informare le autorità competenti, provvedere all’abbattimentodella pianta ( notevole dispendio economico) e alla sua bruciatura in siti idonei.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...