Limoni potatura

Guida al giardinaggio: come e quando potare i limoni, consigli ed attrezzi

Le piante di limoni esposte sempre in luoghi molto soleggiati si sviluppano a più non posso a discapito della fruttificazione e pertanto anche in diversi periodi dell’anno bisogna intervenire con leggere o radicali potature.

spine limone e cocciniglia

Quando potare i limoni

In generale il periodo migliore per la potatura dei limoni è febbraio – marzo se il periodo delle gelate è scongiurato altrimenti è preferibile il mese di aprile anche se è iniziata la fioritura.

Altri interventi di potatura possono essere praticati verso la fine di giugno e a metà settembre con la cosiddetta potatura estiva.

Cosa potare

I rami molto vecchi e legnosi per favorire l’emissione dei nuovi.

Potare assolutamente i polloni presenti sul tronco o alla base in quanto indeboliscono la pianta e non producono nulla.

polloni

Potare i rami secchi e danneggiati; sfoltire la chioma nella parte centrale per favorire il soleggiamento dei rami più interni e la loro fioritura.

Recidere di netto evitando inutili sfilacciature i succhioni, sono rami non fruttiferi che indeboliscono la paianta di limone.

succhioni

Potare sempre rispettando l’armonia della chioma e recidere i rami sempre con tagli obliqui e se necessario cospargerli con prodotti cicatrizzanti per evitare l’attacco di parassiti e di malattie fungine.

Limone

Limoni in vaso

La potatura dei limoni in vaso va fatta raramente e in generale si accorciano solo le parte terminali dei rami e i succhioni del tronco se presenti.

Attrezzi per la potatura

Per la potatura dei limoni usare sempre gli attrezzi giusti come la motosega per i rami più legnosi, la sega o la forbice per i rami più giovani.

limoni

Consigli ed accortenze

Per evitare che eventuali parassiti possano essere trasmessi durante il taglio disinfettare gli attrezzi usati per la potatura.

Protezioni

Durante la potatura usare guanti e occhiali di protezione, le spine dei limoni sono pericolose.

spaghetti-al-limone

Curiosità

Con i limoni si possono preparare gustose ricette come un fresco spaghetto al limone o il famoso limoncello.

limoni

Pin It

59 commenti per “Limoni potatura

  1. potete descrivermi la prima potatura di limoni in vaso?sono alti circa due metri e tendono a crescere in verticale.hanno già dei rami laterali. a che altezza debbo potare?grazie

    • Ciao Rosario, il limone coltivato in vaso richiede solo una potaura dei rametti secchi; ogni 2 anni uno sfoltimento leggero di quelli centrali e accorciamento di quelli verticali di 30 – 40 cm (dipende da quanto sono lunghi) al di sopra di una gemma e a distanza di circa 1 cm da essa.
      Saluti LauraB

  2. Ciao sono Daniele vivo al nord italia e ho una pianta di limone (di circa 130 cm di un paio d'anni credo) piantata in giardino l'estate e ben soleggiato l'inverno un pò meno, e ha già fatto 2 limoni vorrei sapere se potarlo o lasciarlo andare naturalmente anche se i rami cadono lateralmente per il peso (credo).

    • Ciao, ora non è tempo di potare il limone anzi è tempo di proteggerlo con teli traspiranti.
      Nel periodo giusto puoi effettuare una leggera potatura dei rami secchi o danneggiati e la zona centrale anche perchè il tuo albero è ancora giovane.
      Saluti LauraB

  3. Ciao, volevo sapere se è abbastanza coprire la terra del vaso di limoni solo con paglia. o bisogna coprire tutta la pianta con teli appositi. I miei sono sulla terrazza. Ciao ti ringrazio. Saluti Cesare.

    • Ciao. Se i tuoi limoni sono riparati dal vento, dal gelo, sono posizionati a sud del terrazzo e il clima non è particolarmente rigido, gli accorgimenti adottati sono sufficienti. In caso contrario copri le piante di limone con un telo di "tessuto non tessuto" a rete che li protegge e nello stesso tempo non impedisce la traspirazione.
      Per mantenere più caldo il terreno avvolgi il vaso con fogli di giornale ed evita il ristagno idrico.
      Saluti LauraB.

  4. Ciao, il mio limone mi fa tanti frutti però presenta le foglie tutte arricciate e piene di parassiti bianchi e appicicosi, come posso trattarlo? Grazie. Saluti Giusy.

    • Ciao, da quanto descrivi le foglie del tuo limone sono state attaccate dalle cocciniglie, parassiti animali ,che nutrendosi della loro linfa ne provocano l'accartocciamento e l'ingiallimento.

      Asporta le foglie maggiormente infestate. Indossa un paio di guanti e rimuovi manualmente i parassiti con batuffoli di cotone idrofilo imbevuti di alcool. Se l'infestazione è estesa esegui dei trattamenti a base di olio bianco (soffoca le larve).

      La sostanza appiccicosa e zuccherina è la melata dannosa per le foglie in quanto favorisce lo sviluppo della fumaggine (macchie nere simili al fumo), una malattia fungina che soffoca le foglie com macchie nere simili alla fuliggine (in questo caso usa prodotti rameici).

      Saluti LauraB.

    • Ciao. Per avere foglie di limone verdi e morbide evitare di posizionare le piante in luoghi ventilati e troppo freddi; assicurarsi che il terreno sia umido e ben drenato; adeguate concimazioni per l'apporto degli elementi nutritivi (senza esagerare);irrigazioni con acque a basso contenuto di cloro per evitare la clorosi fogliare; controlli periodici di infestazioni parassitarie che causano accartocciamento e la perdita di colore.
      Distinti saluti LauraB.

  5. Ciao. Il mio limone di circa tre anni si trova in piena terra quest'anno sta perdendo le foglie, è stato concimato ed è stato aggiunto del terriccio. Su dei rametti sono appena spuntate nuove foglie mentre altri rametti sono completamente spogli. Volevo sapere se sui rametti spogli nasceranno nuove foglie oppure sono da tagliare (i rametti sono verdi).

    Saluti Manuela

    • Ciao, se i rametti del limone sono ancora verdi aspetta a potarli. Con la ripresa vegetativa, propria di questo periodo, potrebbero coprirsi di foglie e fiori. La perdita delle foglie può essre causata dagli afidi neri che si trovano sotto la pagina inferiore. Controlla se sono presenti ed eventualmente somministra un antiparassitario specifico.
      Saluti LauraB.

  6. Ho un limone in vaso che l'anno scorso ha prodotto un solo frutto ma quest'anno si sta coprendo di fiori che allegano regolarmente. Purtroppo moltissime foglie adulte sono molto accartocciate fin dall'anno scorso. Ho somministrato anche microelementi spensando a carenze, senza risultato. Non ci sono tracce di malattie. Che fare? Grazie.

  7. Abito in montagna (800 msl) e ho 2 limoni. 2 anni fa nonostante abbia rimesso i limoni in garage il freddo me l'ha seccati . In primavera hanno ricominciato a ributtare da sopra l'innesto. Adesso sono cresciuti molto bene e avranno una cinquantina di limoni ciascuno fra piccoli e più grossi. Il mio problema è questo: come faccio a potarli e a levare i succhioni?Come faccio a rilegarlo tutto in modo circolare come era quando l'ho acquistato? Questa primavera ho cambiati i vasi e li ho concimati con lupini tritati, ho fatto bene? Mi consigliate ? Mi rispondete? Grazie

    • Ciao, i limoni allevati in vaso vanno potati raramente: si recidono solo i polloni basali, i succhioni e i rami secchi.
      Le piante vanno prottette dal freddo coprendole con teli di tessuto – non tessuto traspiranti o con sacchi copripiante realizzati in Tnt che funzionano come serre e resistono nel tempo. I vasi vanno posti in luoghi luminosi e riparati dal vento. Ottima la concimazione con i lupini tritati in quanto apporta in modo naturale le sostanze indispensabili alla pianta per lo sviluppo e la fruttificazione, si tratta, infatti, di un antico ed efficace sistema nutritivo.

  8. Finalmente sono riuscito ad andare ad abitare in campagna, lago di Bracciano. Lo scorso luglio mi hanno regalato un piccolo albero di limone circa 50 cm, pieno di frutti e l'ho subito messo a terra. Ifrutti li ha portati a termine,ma purtroppo il mio giardino è esposto a nord e ventoso e nonostante l'avessi coperto con un TNT si sono arricciate tutte le foglie e sono cadute.cosa posso fare? Si riprenderà?

    Grazie per la vostra disponibilità

    Renato.

    • Ciao, prova a spostare la pianta di limone in un luogo più luminoso e soleggiato purchè riparato dal vento come un muro preferibilmente esposto a sud e se non è stato concimato è il momento di apportare (inizio primavera) le sostanze nutritive necessarie per lo sviluppo di tutte le sue parti usando concimi composti (Ferro, Zinco, Rame, Manganese, Molibdeno).
      Prima della fioritura effettua una leggere potatura eliminando i rami vecchi o danneggiati; dirada i rami interni per favorire il soleggiamento dell’intera chioma ed elimina eventuali succhioni che indeboliscono la pianta.
      Saluti

  9. Ciao ho un problema con i limoni; l'inverno e le temperature basse mi hanno rovinato le foglie che si sono essiccate e non so cosa devo fare.

    • Ciao, ora che arriva la bella stagione prova a concimare il limone distribuendo ai piedi del'albero o del concime organico ben maturo oppure deò concime granulare per piante da frutto. Pota verso aprile i rami danneggiati e secchi e nel prossimo inverno proteggi la base con una pacciamatura di foglie secche o paglia e la parte aerea con teli traspiranti. le piante di limone, inoltre, per poter crescere rigoliose ed equilibrate necessitanodi essere posizionate in luoghi soleggiati.
      Se il limone non ha le radici dannegiate con le cure adeguate si ricoprirà di nuove foglie.
      Saluti LauraB

  10. Ciao, ho un limone in vaso da circa un anno e mezzo. L'anno scorso aveva parecchi fiori e frutti, che pian piano si sono diradati. Poi molte foglie sono cadute, ma nuovi germogli, la scorsa estate ci hanno un po' rincuorato. Solo che le foglie nuove sono stranamente grandi ed un po' pallide. Può essere una mancanza di luce, visto che la pianta è in una veranda con non troppa luce? devo potare i rami che hanno perso la maggior parte delle foglie (ad esempio con 2-3 foglie solo in cima)? Grazie! sono abbastanza disperato, temo di doverlo portare via.

    • Ciao prova a spostare la pianta di limone in un luogo più luminoso e soleggiato purchè riparato dal vento; se non è stato concimato è il momento di apportare (inizio primavera) le sostanze nutritive necessarie per lo sviluppo di tutte le sue parti usando concimi composti (Ferro, Zinco, Rame, Manganese, Molibdeno).
      Se il limone non è stato mai rinvasato, a giugno cambia contenitore (max 70 – 80 cm) e utilizza per il rinvaso nuovo terreno.
      Prima della fioritura effettua una leggere potatura eliminando i rami vecchi o danneggiati; dirada i rami interni per favorire il soleggiamento dell'intera chioma ed elimina eventuali succhioni che indeboliscono la pianta.

  11. Ciao. il mio albero di limoni in vaso sta perdendo quasi tutti i piccolissimi limoni che aveva, ha messo molti fiori nuovi, ma il frutto cade appena si secca il fiore. Inoltre ha messo 4 nuovi rami che crescono molto e fanno foglie grandi verdi e tenere, ma non accennano a fare fiori. Ho letto che i limoni in vaso vanno potati raramente e solo dei polloni. Come posso riconoscere i polloni? siccome è evidente che il limone ha già avuto del concime granulare mi limito ad annaffiarlo senza aggiungere concime e uso acqua a temperatura ambiente. Non ha parassiti. Lo tengo in casa in prossimità del balcone esposto ad est (l'unico che ho)vivo a modena. Accendo i termosifoni solo in giorni particolarmente freddi. Evito sbalzi di temperatura. cosa devo fare per far cresecere i frutti? Grazie.

    • I limoni , come tutti gli agrumi coltivati in vaso, vanno rinvasati almeno ogni due anni (piante giovani) utilizzando contenitori più grandi e nuovo terriccio per favorire lo sviluppo di radici, la crescita rigogliosa della chioma, l'ingrossamento e la produzione di frutti.

      Il periodo migliore per il rinvaso èil mese di giugno . Se si tratta di pianta adulta il rinvaso va effettuato ogni 4 anni. Il vaso definitivo che accoglie il limone deve avere dimensioni massime di 70/80 cm di diametro. I limoni per crescere bene richiedono esposizioni a sud. Vanno protetti in inverno in locali freschi, perché l’aria troppo calda e secca danneggia le foglie. I polloni sono rami che crescono sul tronco e sui rami interni, vanno eliminati perchè sottraggono elementi nutrivi senza produrre fruttti, Le foglie dei polloni sono più grandi delle altre.

      Saluti LauraB

  12. Mi servivano delle informazioni sulla coltivazione del mio limone in vaso. Ho cliccato casualmente su questo sito ed ho tovato tutte le informazioni che desideravo. Mille grazie. Carlo B.

  13. Da pochi mesi ho comprato una pianta di limoni, con alcuni frutti gia' sui rami le ho cambiato il vaso prendendone uno leggermente piu' grande.Ora vedo che e' piena di boccioli, e fiori bianchi…..Vi domando ma i limoni poi cresceranno piu'?grazie

    • Se si tratta di un limone 4 stagioni (produce frutti tutto l'anno) i frutti presenti sulla pianta continueranno a crescere e a maturare. I fiori daranno origine a quelli nuovi e pertanto sulla stessa pianta ci saranno fiori, limoni piccoli e verdi e limoni maturi. I limoni maturi vanno raccolti per evitare un ulteriore dipsendio di energia alla pianta (i semi dei limoni tendono a germogliare all'interno).

      Distinti saluti LauraB

  14. Al mercato ho comperato dei limoni particolarmente belli,dai semi sono riuscito a far nascere una pianta bella robusta.Una volta ho dovuto tagliarla in fondo a causa di una gelata ma è già partita vigorosa.Ora, io so che dovrebbe essere innestata su una pianta più selvatica per ragioni di miglior assorbimento di sostanze nutritive.La mia pianta è in vaso,riuscirà a produrre comunque dei discreti frutti?

  15. Ho un limone da 4-5 anni, ha fatto i limoni solo il 2° anno, poi nulla più. Ho pensato che soffrisse la presenza di un'abete troppo vicino, ho tagliato i rami bassi del pino, e quasi d'incanto, sono apparsi tantissimi frutti, anche se il limone si è sviluppato in altezza, quasi a cercare la luce, e tutti i rami nuovi sono dalla parte opposta al pino, cosa devo fare? Ho intenzione di sradicare l'abete, anche se è un ricordo…

  16. Ho diverse piante di limoni, due tra queste sono in terra e non hanno problemi, ma quelli che sono nei vasi, avranno tutti una decina d'anni quest'anno hanno i rami con poche foglie e un po' pallide, i frutti ci sono e sono tanti, ho letto che è meglio non potarli, ma allora i rami vuoti rimetteranno foglie nuove? il concime ogni quanto lo devo dare, non ero io che mi occupavo dei limoni era mio padre e mi dispiacerebbe farli morire.Grazie per la risposta

    • Il colore sbiadito delle foglie di limone può dipendere dalla natura del terreno e dallo scarso apporto dei nutrienti giusti forniti con inadeguate concimazioni. Il terreno per la coltivazione dei limoni deve essere sciolto, fertile e ben drenato con pH intorno a 6,5. Se i limoni coltivati in vaso sono grandi e risulta impossibili rinvasarli èbisogna cambiare lo strato di terreno superficiale. Per concimarli usa una volta all'anno, ad ogni primavera, concime a lenta cessione specifico per agrumi, e del concime a base di lupino tostato e tritato.
      Saluti LauraB

  17. Ho un limone che lo scorso inverno ha avuto una bella gelata. Erano cadute tutte le foglie. E' stato potato in maniera drastica, ora ha avuto uno sviluppo di foglie bestiale, anche troppo. Un paio di mesi fa c'erano dei fiori ma uno a uno sono caduti tutti. La prossima settimana volevo sfoltirlo al centro e togliere i succhioni, perché è diventato una foresta, sperando di rivedere presto i fiori. Faccio bene??

    Grazie, Alfio

    • La potatura dei limoni si effettua per alleggerire e dare forma alla chioma. Si recidono i rami secchi, quelli rotti, quelli pendenti e quelli che hanno già fiorito.

      I succhioni, i rami lunghi, ricchi di foglie e non fruttiferi, che provengono dalla base delle branche più grandi vanno sempre asportati. In generale, quando si effettua la potatura dei limoni e di tutti gli altri agrumi agrumi, non bisogna mai esagerare se si vuole mantenere il giusto equilibrio tra vegetazione e produzione dei frutti da parte della pianta.

  18. Salve nella casa dove mi sono traseferita,c'è un albero di limone, volevo sapere se è vero che un limone non debba svilupparsi in altezza e quindi bisogna tagliare i rami in alto anche se sono ben sviluppati e armonici almeno per uno sguardo di una persona inesperta. Io mi sono limitata a tagliare alcuni rami centrali, alcuni dei quali mi sembravano i cd. succhioni e altri ramoscelli secchi. Mia madre sostiene invece che vadano tagliati i rami in alto perchè un albero di limone non deve svilupparsi in altezza. Io vorrei evitare di danneggiare la pianta, quindi secondo lei è meglio chiamare un giardiniere ed aventualmente farli tagliare a lui? Nello specifico il mio albero ha tre rami principali e su uno dei rami principali ci sono altri due rami che si sviluppano di più verso l'alto ma non tolgono la luce agli altri sottostanti, secondo lei sono troppi e quindi sarebbe meglio tagliarli? Grazie

    • Il limone, come del resto tutti gli altri agrumi, per crescere e fruttificare ha bisogno di luce e di aria. La potatura dei succhioni e dei rami secchi è una pratica diffusa per vari motivi come: conferisce armonia alla pianta; evita in eccessivo dispendio di energia; favorisce la circolazione; ostacola l'attacco dei parassiti. La potatura va limitata al minimo indispensabile e va effettuata sempre nel periodo giusto. E' bene ricordare anche che la produzione dei fiori e quindi dei frutti avviene sui rami di un anno, quindi quando si ricorre alla potatura "di produzione" basta recidere solo i rametti che li già hanno prodotti usando attrezzi ben disinfettati. Dopo il taglio i rami vanno protetti dall'attacco dei parassiti e delle malattie fungine con un cicatrizzante specifico.

  19. Ho in limone in vaso di circa 6 anni con forma circolare. Il mio problema è che fa pochi frutti,

    da metà agosto ha cominciato ha fare molti succhioni an altezza sui rami più alti.

    chiedo come posso fare per ottenere più frutti e se ora posso tagliare i succhini?

  20. Ho un limone in terra di poco più di tre anni e non riesce a fare limoni, questo anno si sono seccate tutte le foglie, però la pianta è verde cosa devo fare per farla crescere e fare i frutti? grazie andrea.

    • Il limone è una pianta che predilige i luoghi soleggiati a clima mite, terreno fertile e ben drenato, concimazioni adeguate con concimi ternari specifici per agrumi, contenenti azoto, fosforo e potassio, da effettuare periodicamente dalla ripresa vegetativa (inizio primavera) fino ad inizio estate o ogni sei mesi. La potatura di rinverdimento e di rinfoltimento va fatta ad inizio primavera. La cimatura dei rami più lunghi può essere fatta in qualsiasi periodo. La perdita delle foglie porta al deperimento della pianta per la ridotta capacità fotosintetica. Altre cause dell’ingiallimento fogliare sono da attribuire a infestazioni parassitarie da parte di afidi neri o pidocchi oppure cocciniglie cotonose, parassiti che si annidano sotto le foglie e si nutrono, succhiando, di linfa. La loro presenza è rilevabile osservando le foglie e se presenti vanno combattuti con prodotti specifici come l’olio bianco.

  21. Volevo far sapere una cosa molto importante – quando mi punge una zanzara – prendo la buccia del limone e la spremo il prima possibile(ESCE LIQUIDO INFIAMMABILE) sulla puntura – non da’ prurito e non si gonfia – PROVATE !!!!!!!!

  22. Ciao, ho un limone in vaso e da qualche tempo su due rametti posti alla punta dell’albero sono cresciute alcune foglie enorimi rispetto alle altre… Che fare????

  23. Ho un albero di mandarino da circa quattro anni e accade che sta venendo via la corteccia del tronco.Cosa sta succedendo? E’ una malattia?
    Grazia Fabio

  24. Ho un limone di circa 6 anni questo inverno si è gelato in gran parte ma con le concimazioni e il caldo estivo si è ripreso,ha molti nuovi getti,con l’estate sono diventati molto grandi ,cosa devo fare? potarli oppure lasciarli fino a primavera?

    • La potatura del limone si effettua in estate,generalmente nel mese di luglio quando la pianta è in riposo semivegetativo. Si accorciano solo i rami vecchi e danneggiati, mentre si lasciano quelli dell’anno precedente cioè quelli che produrranno i fiori e quindi i frutti. Per favorire lo sviluppo di fiori e frutti è importante concimare la pianta almeno due volte all’anno con concimi specifici per agrumi e annaffiarla nei periodi di prolungata siccità.

  25. Ciao a tutti
    Oggi , finalmente , mi sono regalato un bel limone in vaso.E’ alto circa 150 cm ed ha qualche foglia ” arricciata”. Il vaso mi sembra abbastanza capiente : è cm 30 x 30…Ha già 6/7 bei limoni maturi e vorrei accudirmelo per benino.
    Grazie infinite per i tanti , stupendi , consigli sul come trattare questa bellissima pianta. Prima d’ora non sapevo assolutamente nulla di quanto ho appena imparato.
    Vi chiedo come posso farmi il concime a base di lupino.
    E’ troppo presto per potarlo?
    Grazie infinite e….
    Auguroni di buona Pasqua!!!!
    Renzo

    • Il limone allevato in vaso va rinvasato ogni due anni o quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature. Il periodo migliore per rinvasarlo è Marzo- Aprile. Al momento del rinvaso è preferibile non rompere il pane di terra che avvolge l’apparato radicale per evitare di traumatizzarlo. Per quanto riguarda invece, la potatura, è consigliabile eliminare solo i rami secchi, eventuali polloni o succhioni: vanno accorciati quelli troppo lunghi per conferire armonia di forma alla chioma e per consentire ai raggi solari di penetrare anche nelle parti più nascoste della pianta. Il periodo migliore per effettuare la potatura dei limoni è aprile – Maggio. Per quanto concerne la concimazione è bene ricordare che i limoni necessitano di alcune nutrienti in particolare hanno bisogno soprattutto di azoto, potassio e fosforo, macro-elementi che assicurano l’ingrossamento e la maturazione dei frutti.

  26. ciao a tutti.
    ho un problema con la mia pianta di limoni in vaso. dall’autunno scorso le foglie perdono un liquido appiccicoso. cosa posso fare?
    grazie a tutti giuseppe.

    • La pianta di limone allevata in vaso come quella coltivata in piena terra, per crescere forte e sana va esposta sempre in zone soleggiate e possibilmente in luoghi riparati dal vento. La sostanza appiccicosa non è altro che una sostanza zuccherina chiamata “melassa”. Essa viene prodotta dalle foglie quando sono attaccate dalla cocciniglia, un parassita animale che, di solito, si annida sotto la loro pagina inferiore e sui rami più teneri formando dei veri e propri ammassi di colore biancastro ben visibili ad occhio nudo. Se la pianta di limone è piccola puoi provare da eliminarla manualmente. In caso contrario devi irrorarla con un prodotti anti cocciniglia http://casa.atuttonet.it/casa-giardino/agrumi-cocciniglie.php o con http://casa.atuttonet.it/casa-giardino/antiparassitario-allequiseto.php

      • ciao. grazie per l’aiuto che mi hai dato, mi sono dimenticato, però, di un altro problema da esporti. i limoni che mi ha prodotto, non ho potuto praticamente usarli in quanto risultavano “mosci” e senza succo. potrebbe derivare anche questo dalla cocciniglia? arrisentirci.

  27. Buongiorno, ho una pianta di limone di circa 3 anni. Attualmente ha ancora dei frutti attaccati, sono quelli della passata stagione, saranno una decina, sono ancora piccoli e verdi, li ho lasciati sulla pianta tutto l’inverno. Ora la pianta sta fiorendo, ma quei limoni è il caso di toglierli o matureranno?
    Grazie mille!

  28. Buon giorno. La mia prima pianta di limoni ha un comportamento strano. l’ho rivasata (forse erroneamente) a marzo, non appena si è aperta la stagione e la primi “frutti” si sono anneriti e staccati appena dopo la fecondazione..pensavo che il problema fosse il travaso e le avverse condizioni climatiche di quest’anno..La seconda fioritura ha generato qualche frutto, ora però la terza sta generando frutti che si ingialliscono e si staccano. Può essere la cocciniglia? Mi può dare una sua visione globale di questi problemi? Grazie infinite

  29. Buon giorno, ho un limone (zona nord Italia), in una recente fioritura i neonati limoncini si sono anneriti e staccati quasi immediatamente. In una fioritura successiva sono cresciuti un po’ poi si sono ingialliti e si sono staccati..Mi chiedo se le le cause possano essere la cattiva primavera di quest’anno (per la prima fioritura “nera”) o in un qualche patogeno. Grazie

    • La caduta dei limoni può essere causata da vari fattori:terriccio non adatta agli agrumi, scarso soleggiamento, scarse annaffiature nei periodi di gran caldo, posizione troppo ventilata e e soprattutto la presenza di parassiti animali come: cocciniglie, aleuroidi e acari che vanno combattuti con antiparassitari specifici.

  30. Ho un cedro piantato a terra vicino ad un muro di recinzione con esposizione a nord si sta diramando molto velocemente in altezza +/- 1.40 e in larghezza circa 1 metro.In inverno tende a bruciare per il gelo ma in primavera ricomincia la vegetazione molto bella ma di frutti neanche a parlarne. Probabilmente commetto qualche errore. Ho provato a coprirlo con il tessuto non tessuto ma il risultato e’ stato quello di far proliferare la coccinilia e sono stato molti mesi a curarlo con prodotti bygon per debellarne la formazione cosa mi consiglia di fare? Grazie luigi

  31. ciao ho un limone e un arancio in vaso, l’arancio ha 3-4 anni e il limone 2, l’arancio fiorisce fa frutti piccoli e poi cadono lo stesso per il limone., premesso che usiamo concimi liquidi e lupini l’esposizione è buona soleggiati al pomeriggio. consigli ?.
    grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>