Ligustro coltivazione

Il Ligustro, Ligustrum,  è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Oleacee coltivata a scopo ornamentale per siepi di separazione.

siepe-ligustro

Caratteristiche del ligustro

Il Ligustro è una pianta sempreverde caratterizzata da fusti eretti e ramificati con foglie lanceolate, lucide e coriacee di colore verde.

I fiori, infiorescenze a spighe con corolla imbutiforme sono piccoli bianchi e profumati.

I frutti, non commestibili, sono bacche sferiche di colore nerastro.

frutti-bacche-nere-velenose-ligustro

Varietà di ligustro

Tra le specie ornamentali adatte per siepi di separazione ricordiamo:

ligustro-lucido

  • il Ligustro lucido (Ligustrum lucidum), un arbusto sempreverde di taglia grande che in inverno assume una colorazione giallo verde.

ligustro-foglie-ovali

  • il Ligustro (Ligustrum ovalifolium),un arbusto sempreverde con foglie ovali che in inverno assume una colorazione verde bianco.

Coltivazione Del Ligustro

Esposizione: il ligustro anche se predilige i luoghi soleggiati cresce bene anche nelle zone semiombrose.

Temperatura: è una pianta ornamentale che tollera le temperature rigide dell’inverno e quelle calde dell’estate.

Terreno: preferisce i terreni calcarei, fertili, freschi e ben drenati.

Annaffiature: si accontenta delle acque piovane ma nei periodi di prolungata siccità è preferibile annaffiare ogni 3 settimane.
Le piante coltivate in vaso richiedono terreno umido e quindi innaffiature più frequenti.

Concimazione : concimare ai piedi delle piante, a fine inverno, con concime a lento rilascio per favorire lo sviluppo dei nuovi germogli e dei i fiori.

Concimazioni primaverili a base di azoto e potassio, ogni 20 giorni, con concimi liquidi diluiti nell’acqua delle innaffiature.

ligustro-neve

Moltiplicazione del ligustro

La riproduzione avviene mediante talea.

Le talee legnose di ligustro, prelevate in autunno, nel periodo settembre – ottobre, vanno messe a radicare in vasi con un miscuglio di torba e sabbia.

fiori-ligustro

Trapianto del ligustro

Le talee che attecchiscono vanno poi trapiantate nell’aprile successivo.

Le piante adulte vanno piantate in piena terra  in settembre-ottobre o in aprile-maggio.

Gli arbusti coltivati in vaso si possono trapiantare in ogni stagione dell’anno, annaffiandoli regolarmente durante i periodi di siccità.

Potatura del ligustro

Leggera potatura in marzo per eliminare rami secchi e danneggiati e per dare una forma più armoniosa alla pianta.

foto-afidi

Malattie e parassiti

Il ligustro teme l’attacco degli afidi e delle malattie fungine favorite dal clima particolarmente umido.

Galleria foto del ligustr0

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>