Lavanda stoechas coltivazione

La lavandula stoechas è una pianta semirustica ricca di spighe floreali profumate, facile da coltivare, adatta ai giardini costieri per la sua elevata resistenza alla salsedine.

La lavanda stoechas come la comune lavanda, quella officinalis e le altre varietà, è una pianta perenne sempreverde appartenente alla famiglia delle Lamiaceae originaria del Mediterraneo.

La pianta, a portamento cespuglioso, presenta la parte aerea formata da steli semilegnosi ricchi di foglie profumate lanceolate di colore grigio-argenteo. Le foglie a margini lineari sono ricoperte da una leggera peluria. Agli apici degli steli eretti alti circa 1 metro, durante il periodo della fioritura, che va dalla primavera inoltrata fino a tutto l’estate, compaiono dei bellissimi fiori, infiorescenze a spighe formate da un ciuffo di brattee di colore viola intenso.I frutti sono acheni trigonali.

Coltivazione della lavanda stoechas

Esposizione: la pianta per fiorire copiosamente necessita di luoghi soleggiati e riparati dal vento.

Terreno: la lavanda è una pianta acidofila e pertanto predilige i terreni silicei, asciutti e ben drenati.

Annaffiature: le piante di lavanda stoechas coltivate in vaso vanno annaffiate quando il terreno è completamente asciutto; quelle allevate in piena terra generalmente si accontentano delle acque piovane e vanno irrigate solo nei periodi di prolungata siccità.

Concimazione: per stimolare la fioritura somministrare un concime bilanciato fin dall’inizio della ripresa vegetativa (inizio della primavera). Per prevenire l’ingiallimento delle foglie, invece, è bene somministrare del ferro una o 2 volte all’ anno.

Potatura
Per rinvigorire la pianta accorciare i fusti fino parte semilegnosa.

 Cure

In inverno è consigliabile proteggere la pianta dal gelo con una leggera pacciamatura basale di paglia o foglie secche.

Per la coltivazione della lavanda tutte le informazioni su: lavanda coltivazione.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>