Il giardino roccioso

Il giardino roccioso è una struttura abbastanza complessa che però spesso viene realizzata con una certa superficialità, giusto per poter avere un rock garden nel proprio giardino. E allora è facile vedere degli ammassi disordinati di rocce e piante, sovente dalla forma alquanto improbabile, che hanno l’aspetto di un giardino finto, forzato, del tutto inesistente in natura. La colpa di questo sono spesso i vivaisti o i garden center che vendono rocce e pietre manifestamente innaturali, l’importante è che il cliente le compri.

La cosa importante da fare per poter realizzare un giardino roccioso degno di questo nome è l’osservazione attenta della natura e in particolare di quella che ci circonda. E’ evidente che sistemare delle pietre di granito in un’area geografica dove invece è il tufo, ad esempio, ad essere la roccia dominante, è una chiara forzatura, è come mettere una etichetta scopiazzata su di un capo di abbigliamento fasullo,  quindi un palese falso.

Di conseguenza, l’osservazione dell’ambiente circostante è un passo obbligatorio da fare, ed in base a questo sarà poi possibile scegliere la giusta tipologia di rocce.

Altro errore classico è quello di creare delle montagnole di pietre buttate alla rinfusa, tappezzate di piante, in un giardino completamente pianeggiante. L

a realizzazione migliore è quella che viene fatta a ridosso di un terrazzamento naturale, anche di dimensioni modeste, ma che permette la sistemazione delle pietre in vari strati orizzontali, con almeno un terzo della loro struttura saldamente interrata, sia per motivi di stabilità che per dare al rock garden un aspetto il più naturale e spontaneo possibile.

Una volta fatto questo, a seconda della esposizione, si sceglieranno le piantine che andranno sistemate in apposite tasche riempite di terreno, realizzate tra roccia e roccia, e dare poi tempo al tempo. Un giardino roccioso che si rispetti, vedrà passare alcuni anni prima di assumere il suo aspetto definitivo.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>