Gaura – Fior di orchidea coltivazione

La Gaura, chiamata anche Fior di Orchidea, per i suoi bellissimi fiori simili a mini orchidee, è una pianta ornamentale ideale per creare splendide macchie di colore bianco, rosa o fucsia nei giardini rocciosi e in quelli costieri.

Generalità della Gaura

Si tratta di una pianta perenne a portamento arbustivo, originaria dell’America del Nord ed appartenente alla famiglia delle Onagraceae. I fusti sottili, leggermente flessibili, di colore rosso-marrone e lunghi circa 1 metro, sono ricoperti da piccole foglie, di colore verde-rossastro. I fiori bianchi, rosati e fucsia, raccolti in copiose spighe sono molto persistenti. Dopo la fioritura sulla pianta compaiono dei baccelli allungati simili a quelli dell’oleandro, contenenti all’interno tanti piccoli semi capaci di germinare.

Fioritura

La Gaura fiorisce copiosamente per tutta l’estate fino all’autunno inoltrato.

Coltivazione della Gaura

Esposizione: ama i luoghi soleggiati e riparati dai venti. Non teme il freddo e  sopportare abbastanza bene anche temperature di molto al di sotto dello zero anche se la parte aerea dissecca.

Terreno: anche se si sviuluppa bene in qualunque tipo di terreno, predilige quelli sciolti e ben drenati.

Annaffiature: dalla primavera in poi annaffiare regolarmente e solo quando il terreno è completamente asciutto. E’ una pianta che tollera anche periodi di prolungata siccità e non  tollera i ristagni idrici.

Concimazione: dalla ripresa vegetativa in poi somministrare, ogni 20 giorni, del concime per piante da fiore, ricco in azoto e potassio, diluito nelle all’acqua delle annaffiature.

Moltiplicazione

La propagazione della Gaura avviene per autosemina, semina e per divisione dei cespi.

Impianto

La messa a dimora degli esemplari giovani si effettua in primavera; in autunno è possibile impiantare direttamente in terra quelli forti e robusti.

Potatura della Gaura

Per l’armonia della forma, in primavera cimare i fusti troppo lunghi. Per ottenere un cespuglio più fitto e compatto, con nuovi getti basali,  è bene potare i rametti, con cesoie ben affilate e disinfettate, a 20 cm dal terreno all’inizio dell’inverno.

Parassiti e malattie

La Gaura è una pianta resistente alle malattie fungine; teme, invece, l’attacco degli afidi che di solito aggrediscono i fiori ancora in boccio.

Cure e trattamenti

Le piante allevate in vaso vanno riparate d’inverno, quelle in piena terra richiedono una leggera pacciamatura basale di paglia o foglie secche. Trattamenti antiparassitari solo se necessari anche con un antiparassitario all’aglio.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...