Parassiti dei lamponi

I lamponi, piccoli dolci frutti, una delizia per il palato. Tuttavia, per ottenere dei raccolti soddisfacenti, è necessario dedicare loro alcune cure. Gli uccelli, ad esempio ne sono ghiotti, quindi nel mese di giugno è necessario provvedere a proteggere i lamponi dalle loro scorribande. Esistono apposite reti assai leggere di protezione contro gli uccelli, ma si possono usare anche le normali reti antigrandine o quelle che si usano per ombreggiare la serra. L’utilizzo di queste reti è senza dubbio il sistema migliore per proteggere il raccolto dalle mire dei volatili.

I frutti dovrebbero essere raccolti quando sono ben asciutti, teneri e rossi. Contrariamente a tanti altri frutti, i lamponi si raccolgono staccando la parte carnosa dal ricettacolo conico bianco. Sarà anche bene ricordare che i getti laterali, portanti frutti, sono assai fragili e si spezzano facilmente se non si mantengono con una mano durante la raccolta del frutto.

In estate è molto attivo lo scarabeo dei lamponi, e un forte attacco da parte di questo insetto potrebbe risultare fatale per il raccolto. Questi scarabei trascorrono il letargo invernale sotto terra e sbucano a maggio dal terreno, deponendo le loro uova al centro dei fiori. Le larve che si schiudono si nutrono dei frutti maturi che hanno attorno.

Se la presenza dello scarabeo dei lamponi è prevedibile, irrorare le piante con un adatto insetticida non appena i frutti cominciano a cambiare colore, passando dal verde al rosa pallido. L’insetticida ucciderà anche gli afidi che si possono nascondere sulle foglie e sui giovani germogli. Il trattamento va sospeso almeno un paio di settimane prima del raccolto.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...