Acufene: fischio nell’orecchio

Ronzii, fischi e fruscii avvertiti in una o entrambe le orecchie sono disturbi fastidiosi indicati con il termine di acufene.

I suoni o rumori avvertiti dai soggetti affetti da acufene spesso non sono reali ma vengono percepiti come tali dal cervello con un’intensità più alta di quelli ambientali.

Cause

Le cause dell’acufene sono diverse quali traumi acustici acuti e cronici; danni permanenti del nervo acustico, delle cellule ciliate della coclea, danni alle vie nervose centrali, l’ uso di determinati farmaci, malattie dell’orecchio ed otiti.
Talvolta la comparsa e l’aggravamento dell’acufene è associabile ad un calo dell’udito.

Danni
L’acufene è un disturbo che altera la personalità di chi ne soffre. I soggetti che soffrono questo disturbo tendono ad isolarsi potenziando lo stato ansioso – depressivo.
Gli effeti più frequenti si manifestano con alterazione del ritmo sonno – veglia, ridotte capacità di concentrazione, ridotta attitudine lavorativa, peggioramento della qualità della vita.


Cura
 Cure mediche con neurofarmaci e cure riabilitative con tecniche specifiche (TRT) per attenuare i sintomi e, nei casi più lievi indurre alla remissione spontanea dell’acufene.

Fitoterapia

Anche la fitoterapia si interessa dell’acufene.
Associando alle terapie mediche tradizionali i principi attivi contenuti in alcune piante si possono contrastare i fattori scatenanti di tale disturbo.
Le piante indicate sono:
- la Cimicifuga, una pianta con proprietà benefiche note fin dall’antichità, capace di rigenerare la mucosa;
- la Pervinca e il Ginko che stimolano la circolazione craniale.

Apparecchi acustici
Recenti studi hanno affermato che la diminuzione della capacità uditiva rende più alta la percezione degli acufeni. Per mascherare questi suoni “fantasmi” e ridurre i deficit uditivi sono utili gli apparecchi acustici programmati su misura.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>